H&G nelle scuole

28 Mag

La ULSS 12, la Regione Veneto e gli Itinerari Educativi del Comune di Venezia hanno avviato un progetto di educazione alimentare indirizzato ai bambini delle scuole primarie, ‘Merenda sana in cartella’. L’attenzione è focalizzata sia sul tipo di alimenti, sia sulla loro certificazione biologica.

Nel corso dell’anno i bambini hanno fatto un percorso in classe con gli insegnanti e le famiglie, che li ha portati a esperienze di assaggio – usando il gusto, ma anche l’olfatto e la vista – e all’abitudine di portarsi in classe come merenda gli alimenti più indicati per una crescita sana.

L’attività si è conclusa con una grande giornata di festa, in cui alle classi è stato offerto lo spettacolo La vera storia di Hansel e Gretel, prodotto da Questa Nave, di e con Francesca D’Este, tratto dall’omonima fiaba dei Fratelli Grimm. Dopo il racconto si fa merenda insieme con prodotti da forno fatti con farine biologiche: panini alle olive, al cioccolato, alla pizzaiola, biscotti di pastafrolla e da bere sanissima acqua.

Lo spettacolo è stato selezionato dagli Itinerari Educativi del Comune, che lo ha visto la scorsa estate.

In questa versione della nota fiaba, infatti, Hansel e Gretel non vengono abbandonati nel bosco per mera crudeltà.

Ne La vera storia di Hansel e Gretel la struttura della fiaba originale viene mantenuta, ma il viaggio di crescita di Hansel e Gretel si trasforma anche nella scoperta di alimenti diversi.

I due protagonisti assaggeranno, a volte con entusiasmo a volte con circospezione, cose che mai avevano visto prima – arance, pesce, alcune verdure (le arance non crescono nel bosco… ma neanche “nel negozio” come ha risposto un bambino) con tutte le reazioni del caso, che ogni genitore conosce bene, fin dalla loro più tenera infanzia. Hansel e Gretel dovranno districarsi tra il colore e la consistenza ributtanti della cioccolata (“è cacca!”), e il suo piacevole profumo.

La vivacità del racconto e la continua interazione con i bambini, cui la narratrice rivolge richieste e domande, creano un ascolto attivo, quasi una partecipazione nella narrazione; i bambini (e i genitori con loro) riflettono e ridono di loro stessi. Perché lo sanno benissimo quali sono i loro rispettivi vizi e capricci! e si vedono rispecchiati nei due protagonisti.

Le date:

11 maggio Scuola Visintini, Marghera
15 maggio Scuola Parolari, Zelarino
17 maggio Scuola Querini, Mestre
18 maggio Scuola Filzi, Gazzera Mestre
24 maggio Scuola Grimani,  Marghera
25 maggio Scuola Manin, San Liberale
29 maggio Scuola Marconi, Marcon
31 maggio Scuola Don Milani, Marcon

5 giugno Scuola Parolari, Zelarino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: