Lo straniero irrompe a Lifelong Burning Festival

29 Mag

Questa sera, ore 21, Teatro Marinoni, Lido di Venezia, Lifelong Burning Festival
COME UNO STRANIERO CHE IRROMPE
spettacolo di fine Corso Serale Secondo Livello condotto da Questa Nave all’interno del progetto formativo dell’Accademia Teatrale Veneta
con gli allievi: Andrea Baratto, Cristina Cervesato, Lorenzo Da Ros, Francesca Gatto , Barbara Marchiori , Maddalena Motta, Tommaso Puppola, Angela Reina, Andrea Santuari, Eleonora Scarpa, Martina Vettorello, Barbara Vianello, Mariarosa Vio
ideazione e regia Antonino Varvarà


Una sorta di sala da ballo e dodici sedie spaiate. Una strana androgina figura che le sistema e attende. Le note di uno struggente, lento, interminabile tango che riempiono l’aria. E poi l’attesa. L’attesa di chi dovrà occupare quelle sedie, forse per un ultimo non previsto incontro… Poetici sono i testi che gli allievi interpreteranno (ma non si tratterà affatto di un recital di poesie!), tratte da versi dei più grandi poeti italiani e stranieri saranno le parole che animeranno i personaggi che troveremo in scena. Il titolo prende spunto da un passo della lettera che il Capo Indiano Seattle inviò nel 1854 al Presidente degli Stati Uniti d’America Franklin Pierce, il quale si era offerto di acquistare una parte del territorio dei pellerossa promettendo di istituirvi una riserva: “Sappiamo che l’uomo bianco (…) è come uno straniero che irrompe furtivo nel cuore della notte e carpisce alla terra quel che più gli conviene. La terra non è sua amica (…) e quando l’ha conquistata, va oltre”. Chi è per ognuno di noi lo straniero che irrompe? E quand’è che questo straniero ci ha fatto visita, lasciando la nostra terra saccheggiata, i nostri cuori conquistati?

“Come immaginiamo gli spazi urbani di questa nuova resistenza culturale? Come ripensare l’agire fuori da zone “protette”?
LIFELONG BURNING FESTIVAL nasce dall’esigenza di un luogo extra-ordinario per il teatro e d’incontro fra artisti, operatori e pubblico.
Un interrogarsi continuo porta molti artisti e studenti di questa città a ricercare un maggior numero di connessioni possibili fra gli sguardi dei tanti camminatori della laguna. (…) Attraverso una Call che alcune compagnie di teatro e studenti delle facoltà di arte di Venezia hanno rivolto ad altri artisti, è nata questa tre giorni di festival all’interno del Teatro Marinoni. Tre giorni di spettacoli, concerti scenici e performance ma soprattutto un momento di confronto fra i soggetti che vivono e che producono cultura a Venezia e fra altre personalità del panorama teatrale italiano. Si cercherà di immaginare assieme quali scenari futuri possibili, sia relativi alle aperture progettuali sul Teatro Marinoni, sia su nuove forme e spazi di produzione per la ricerca che potrebbero aprirsi sul nostro territorio”.
Lifelong Burning Staff, Comitato Marinoni bene comune

Il programma completo qui: https://questanave.wordpress.com/2012/05/24/questa-nave-a-lifelong-burning-festival-teatro-marinoni-bene-comune/

Annunci

Una Risposta to “Lo straniero irrompe a Lifelong Burning Festival”

Trackbacks/Pingbacks

  1. Gli stranieri al Marinoni « Questa Nave - giugno 4, 2012

    […] Reina, Andrea Santuari, Eleonora Scarpa, Martina Vettorello, Barbara Vianello, Mariarosa Vio: COME UNO STRANIERO CHE IRROMPE, di Antonino Varvarà, al Teatro Marinoni del Lido di Venezia lo scorso 29 maggio per LIFE LONG […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: