Vitelli e trentenni: intervista a Matteo Latino

2 Lug

“Una cosa che mi fa rabbia quando vedo questi vitelli, e le mucche, questi animali grandi, che hanno i sensi molto più sviluppati degli uomini, è che potrebbero, con una testata, con una cornata, buttare a terra l’uomo. E invece sono fermi. Immobili. Non reagiscono. Non agiscono. E in questa cosa mi ci sono ritrovato molto: noi giovani abbiamo tutte le energie e le forze per combattere una realtà che oggi è dura, e molte volte siamo pigri oppure siamo bloccati, fermi”. Matteo Latino

Domenica 4 marzo 2012, ore 21, Teatro Aurora di Marghera
Stagione di Teatro Contemporaneo 2011-2012
Matteo Latino
INFACTORY
scritto e diretto da Matteo Latino
con Matteo Latino e Fortunato Leccese
Premio Scenario 2011

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: