SPRING BOY, il bombarolo

14 Feb

Bombe, IRA, pena capitale, detenuti, secondini e boia.

Giovedì 20 febbraio sarà una sera molto speciale all’Aurora. Protagonisti della serata Woodstock Teatro (Venezia, 2012) non solo con uno spettacolo, SPRING BOY, in prima nazionale; ma anche con una mostra-istallazione, collegata allo spettacolo, che si intitola SENTIERO BEHAN, e che vi accoglierà nel foyer dell’Aurora, vero e proprio corridoio ad hoc per l’ingresso in sala…

?????????????????????????????????????????????????Spring Boy”, che nelle sue ultime fasi di allestimento e lavorazione ha trovato ospitalità al Teatro Aurora per il progetto Sala Travaglio di Questa Nave, indaga le tematiche di rivoluzione, terrorismo, prigionia politica, pena di morte, libertà. È la vicenda di un ragazzo bombarolo, di alcuni prigionieri, dei loro secondini e di un boia: “Si mettono in scena le storie di singoli per capire se le azioni di un individuo possano realmente concorrere al cambiamento sociale – scrive il gruppo -. Per scoprire questo ci siamo appoggiati alla vicenda biografica e artistica di Brendan Behan”.
Un attore, Michele Scarlatti, sarà più personaggi, e tre servi di scena, Alessandra Dolce (scenografa), Marco Gnaccolini (drammaturgo), Matteo Moglianesi, comporranno intorno a lui un universo di suoni e immagini per portare in vita lo scatenarsi di una scelta di ribellione, e la contrapposta forza che invece la imprigiona.

Ma prima ancora di entrare in sala, alle ore 20..

INAUGURAZIONE della MOSTRA – ISTALLAZIONE SENTIERO BEHAN
La mostra si articola come un percorso in cui il visitatore sarà parte attiva: lungo il sentiero Behan ognuno sceglierà la storia di un detenuto condannato a morte nelle prigioni degli Stati Uniti d’America, in Cina, Iran, o alcuni paesi dell’Europa, per ricostruirla zona dopo zona fino alla scoperta della sua “fine”.
Compagno di viaggio sarà proprio Brendan Behan, con brani lungo il percorso del suo testo “L’impiccato di domani”, ispirato a una delle storie di detenuti presentate nella mostra. La mostra prevede tre zone: zona 1 “ Prigionieri, la tua storia”,zona 2 “I secondini,la tua prigione”, zona 3 “Il boia, la tua fine”nelle quali saranno presenti installazioni e informazioni di Amnesty International relative alla detenzione nei paesi in cui è ancora vigore la pena di morte.L’idea alla base è un progetto culturale che, attraverso la mostra e lo spettacolo teatrale, possa far vivere a ognuno di noi una questione sociale attraverso due esperienze di diversa percezione.

La mostra, ideata e realizzata da Woodstock in collaborazione con il gruppo 031 Amnesty International di Mestre, è organizzata e prodotta insieme a Questa Nave, che ha raccolto attorno al progetto, nel ruolo di coproduttori, la Fondazione Bevilacqua La Masa e il Comune di Venezia, Assessorati alle Politiche Giovanili e Pace e Politiche Sociali – Città Solidale.

La mostra “Sentiero Behan” sarà aperta al pubblico al Teatro Aurora dal 20 al 27 febbraio dalle ore 15 alle ore 20. L’ingresso è gratuito.
I biglietti per lo spettacolo “Spring Boy” sono in vendita al Teatro Aurora il mercoledì e il giovedì in orario 10-13 e 15-17 e la sera di spettacolo a partire dalle 18. Prenotazioni telefoniche e via mail sempre attive: 041.932421 o info@questanave.com. Sono ancora disponibili i biglietti GIOVANI A TEATRO a 2,50 euro.

https://www.facebook.com/woodstock.teatro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: