Tomato Soap: due repliche per farlo conoscere

6 Giu

Alla C.A. di Operatori, Istituzioni, Artisti e Amici – INVITO

Questa Nave è lieta di invitavi alle repliche della produzione TOMATO SOAP – Teatronovela sulla violenza di genere in un’unica puntata, firmata dalla compagnia emergente Manimotò, che andrà in scena al Teatro Aurora di Marghera mercoledì 18 giugno alle ore 16 e giovedì 19 giugno alle ore 19.
Crediamo nel lavoro di questi artisti, che abbiamo ospitato in residenza al Teatro Aurora di Marghera (qui la nostra videointervista in occasione del debutto), perché hanno scelto un linguaggio coraggioso per il pubblico italiano adulto: il linguaggio dei pupazzi e dell’assenza di parola, ancora più potente nella sua delicatezza se si pensa che il tema affrontato è quello della la violenza sulle donne.
La replica è pensata appositamente per Colleghi e Istituzioni del territorio, ma anche per il pubblico di amici e curiosi, che non hanno avuto modo di partecipare al debutto ufficiale dello scorso dicembre, ed è stata programmata in orari che possano permettere ai professionisti di assistervi senza però essere costretti ad attardarsi in serata: la durata dello spettacolo è infatti di circa 50 minuti.
Speriamo di avervi nostri ospiti, e rimaniamo in attesa delle vostre conferme (chiamando il numero 041-932421 o scrivendo a info@questanave.com).

A presto!

Questa Nave

manimotò logo small

Manimotò
TOMATO SOAP
Teatronovela sulla violenza di genere in un’unica puntata

Spettacolo vincitore del concorso “Teatro voce della società giovanile”
indetto da Endas Emilia Romagna e Itc Teatro

Di e con Ariela Maggi e Giulio Canestrelli
Regia: Lydie Le Doeuff
Sonoro: IOSONOUNCANE
Costruzione pupazzi: Ariela Maggi e Giulio Canestrelli
Coaching manipolazione pupazzi: Monica Varela Couto
Coproduzione e distribuzione: Questa Nave

Tomato Soap foto di Luca Paolucci

Tomato Soap foto di Luca Paolucci

TOMATO SOAP porta in scena il tema della violenza di genere raccontando la storia di un uomo e una donna che pensano di darsi amore e si danno morte.
Seguiamo le vicende di Gianni e Gilda dal loro primo incontro, l’innamoramento, la costruzione di una vita insieme, fino a diventare spettatori dell’incrinarsi del rapporto e della prepotenza con cui la violenza ne diventa protagonista. Cogliamo le ritualità malate che si insinuano nella coppia, e la malintesa capacità di perdono che ne sostiene la terribile sopravvivenza.
Gianni e Gilda sono due pupazzi di gommapiuma a grandezza umana, marionnettes portés, manipolati a vista dagli attori. Ma la storia dei pupazzi è anche il gioco della coppia di attori-manipolatori, che sotto gli occhi del pubblico scambiano le carte, invertendo i ruoli: è infatti l’attrice a fare l’uomo e l’attore a fare la donna.
A dispetto della gravità del contenuto, TOMATO SOAP utilizza un linguaggio lieve, visuale, ironico, muto, accompagnando gli spettatori al limite della risata, là dove la tragedia diventa grottesco.

Il trailer: https://www.youtube.com/watch?v=mlY7GJoegXw
La galleria fotografica: http://manimototeatro.wordpress.com/media/foto/
Il sito di compagnia: http://manimototeatro.wordpress.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: